Segui le nostre indicazioni per scegliere la carta fotografica più adatta a te!

Oggi ti offriamo una breve descrizione della carta fotografica disponibile per stampare le tue foto più belle. In questo modo potrai scegliere il prodotto ideale per ottenere il meglio dai tuoi scatti fotografici.
Esistono ottime promozioni per tutte le tipologie, inoltre registrandoti al nostro sito potrai provare la qualità di stampa con le nostre offerte di benvenuto.
Novità 2018: quest’anno è disponibile la nuova carta Fine Art che offre una qualità di stampa di gran lunga superiore alla stampa fotografica. Per ulteriori dettagli sulle caratteristiche ti consigliamo di leggere subito l’articolo dedicato alla stampa Fine Art.
A partire da questo mese sono disponibili anche le due nuove finiture Fine Art Satinata e Fine Art Matte. Continua a leggere per scoprire le caratteristiche!
In basso troverai invece un confronto molto accurato tra una classica stampa fotografica e una stampa Fine Art, entrambe stampate nel formato 10×15.

Fine Art

Carta Fine Art Ultra Lucida

La carta fotografica Fine Art lucida è l’ideale per stampe con colori saturi e neri profondi, ma allo stesso tempo si integra perfettamente con qualsiasi immagine di alta qualità, indipendentemente dal suo genere. La sua capacità di riprodurre sorprendenti immagini fotografiche con estrema nitidezza e colori accurati la rende la scelta migliore per professionisti e fotoamatori. Tra le sue caratteristiche troviamo robustezza e maggiore longevità, pur essendo allo stesso tempo eco-friendly e garantendo, quindi, un minor impatto ambientale rispetto alla classica stampa chimica.

Carta Fine Art Satinata Perlata

La carta fotografica Fine Art satinata, con la sua superficie ultra perlata, conferisce brillantezza a qualsiasi tipologia di stampa, che sia a colori o in bianco e nero, aumentandone allo stesso tempo il valore tonale. I colori sono perfetti, senza alcuna perdita di contrasto e di luminosità, nessuna dominante o leggera riflessione cromatica. Come la sorella ultra lucida, la stampa Fine Art satinata perlata ha una maggiore robustezza ed è quindi più longeva. Per finire, la speciale caratteristica eco-frienldy garantisce un minor impatto ambientale rispetto alla classica stampa chimica.

Carta Fine Art Matte

La carta Fine Art Matte, come suggerisce il nome, ha una finitura opaca e molto simile alla carta fotografica Velvet. Ha una superficie ultra liscia e assolutamente priva di riflessi con un’incredibile morbidezza dei toni. Per questo motivo è la carta ideale per rappresentazioni in bianco e nero sfumato, senza eccessivi contrasti, ma anche per immagini a colori che non siano troppo contrastate o colorate. E’ un tipo di carta che può essere pienamente apprezzata in ambienti con illuminazione medio-bassa, dove il nero riesce ad acquistare maggiore profondità. Non manca infine la caratteristica eco-friendly per un minor impatto ambientale.

Carta Fine Art Satinata

La carta satinata, a differenza della satinata perlata, ha una superficie quasi liscia e solo leggermente perlata. I colori sono quindi più carichi e profondi, le ombre maggiormente evidenziate, i bianchi più puri. Garantisce un risultato perfetto per qualsiasi tipo di immagine e in diverse condizioni di luce, proprio per questo è una delle carte che abbiamo deciso di utilizzare per il nuovo Book Gold Fine Art.

carta fotografica Fujifilm

Carta Fotografica Lucida

La carta lucida è la più diffusa oggi nel mercato della stampa foto. E’ adatta a scene come panorami o immagini che hanno come soggetto principale la natura o opere architettoniche, scene in cui le persone sono in secondo piano.
Provate ad immaginare un tramonto stampato su carta: ha un effetto migliore se brillante. La lucentezza mette infatti in risalto tutti i dettagli, con un effetto da mozzare il fiato.
L’unica accortezza è di fare attenzione a dove si poggiano le dita: lo svantaggio della carta fotografica lucida, infatti, è che le impronte sono più evidenti.

 

Carta Fotografia Satinata

La carta fotografica satinata è un’ottima scelta per i primi piani. Brillante e piena di sfumature lascia però risaltare i colori dell’incarnato che, privi di riflessi, appaiono più naturali.
Proprio per la sua delicatezza nell’attenuare i contrasti, la carta satinata è molto utilizzata per le foto fatte in studio, i volti e le foto di cerimonie.
Se ti occorre una foto da inserire in una cornice allora la carta satinata è perfetta perché evita riflessi scomodi dovuti a strani giochi di luce.
Molto utilizzata inoltre per la realizzazione dei fotolibri professionali perché, a differenza della carta lucida, non trattiene le impronte digitali.

Carta fotografica Millepunti

La carta millepunti sembra una carta di “altri tempi”. Molto utilizzata negli anni ’70 è poi sparita dalla circolazione, fino a quando la Fujifilm non ha creato un’emulsione professionale di elevata qualità che ha permesso di rilanciare questo tipo di carta.
Come per la carta satinata, la carta millepunti è ideale per risaltare i volti. La differenza in questo caso la si ha in quel tocco retrò che ben si presta alle immagini con filtri applicati come quelli che normalmente si utilizzano su Instagram.
La carta millepunti ha inoltre il pregio di non poter essere “scansionata” con gli scanner ottici e perciò protegge nativmente la copia di una fotografia.

Carta fotografica Velvet

La carta fotografica Velvet può essere descritta in poche parole: la massima espressione della qualità fotografica oggi sul mercato!
Non è facile descrivere la qualità che una stampa eseguita su carta Velvet può donare a chi la possiede. La superfice liscia con un incredibile effetto “soft touch” è stupenda al tatto, e toccarla non lascia impronte. Neri molto profondi, perfetti, bianchi puri e incarnati con toni puliti: il mix ideale per chi desidera il massimo dai propri scatti.
La carta velvet generalmente è utilizzata da pochi fotografi professionisti perché ha un costo maggiore, tuttavia offre la più spettacolare sensazione agli occhi e al tatto che una stampa può donare.
Sul nostro sito troverete tanti formati, dal più piccolo 10×15 al più grande 50×70. Che dire dunque se non provatela perché non ve ne pentirete.

stampe_incartha_popup

Stampa inCartha su cartoncino Fedrigoni

La stampa inCartha ha un’importantissima qualità da non sottovalutare oggigiorno: è, infatti, eco sostenibile poiché realizzata con cartoncino FSC. Ciò significa che produrre questa cellulosa sono stati piantati altrettanti alberi.
La stampa si presenta con una gamma cromatica superiore alla carta fotografica a processo chimico. E’ quindi in grado di riprodurre fedelmente colori come il giallo fosforescente o il verde acido.
Eco sostenibile ma anche molto conveniente, questa stampa viene realizzata con tecnologie Konica Minolta che garantiscono una profondità a 8 Bit, in grado di riprodurre tantissime tonalità di colore.
Ideale per te che devi stampare tante copie, tra le tante qualità spicca la durata nel tempo, valutato in oltre il secolo!

Stampa inCartha Superior

La stampa inCartha Superior si presenta con toni caldi e con uno spessore che offrono sensazioni piacevoli al tatto donando un calore particolare agli scatti fotografici.
Se utilizzata per stampare foto in bianco e nero ricorda le foto dei primi del secolo, effetti oggi molto apprezzati anche dai giovani appassionati di foto.
L’ampia gamma cromatica riesce a riprodurre fedelmente tutti i colori presenti negli scatti e si presta a foto stampate anche in dimensioni maggiori. Un ottimo compromesso qualità prezzo è infatti il formato 20×27 Incartha Superior in offerta prova a soli 93 cent per 5 copie!

Differenza tra la nuova Stampa Fine Art e la Stampa Fotografica

In queste foto, stampate nel comune formato 10×15, è possibile notare le nette differenze che vi sono tra la classica stampa fotografica e quella Fine Art:

  • il cielo attorno al fiore nella stampa Fine Art è pieno, nella stampa fotografica puntinato;
  • le ombre sono molto più evidenti e definite nella stampa Fine Art;
  • colori sono molto più accesi e brillanti nella stampa Fine Art;
  • il prato e gli alberi della seconda foto sono molto più dettagliati nella stampa fine art.

(scorri il cursore a destra e a sinistra per confrontare le due foto)


Differenza tra una stampa fotografica con toni caldi e toni freddi

Per finire vi mostriamo due esempi di come si presentano i colori di una stessa foto avente toni diversi.

 

Esempio uno

 

immagine1

 

Esempio due

Immagine2