Segui le nostre indicazioni e scopri come eseguire una corretta calibrazione del monitor

Hai già ordinato delle stampe in passato e hai notato una spiacevole differenza tra i colori visti sul monitor e quelli su carta? Un’errata o inesistente calibrazione del monitor può essere uno dei motivi per cui questo capita. Cerchiamo quindi di scoprire gli errori più comuni e come evitarli.
Innanzitutto assicurati che le tue foto abbiano il profilo colore corretto per la stampa: nel caso di Photocity parliamo delproprietà immaginel’sRGB. Qualsiasi altro profilo colore non sarà stampato correttamente e potresti rimanere molto deluso dal risultato.
Per verificare il prolilo colore di una foto clicca con il tasto destro del mouse su di essa e seleziona l’opzione Proprietà. Vai su Dettagli e cerca la Rappresentazione colore.
Potrai modificare il tuo profilo colore con un software grafico come Photoshop.

Come calibrare il monitor?

Una volta verificato il profilo colore delle nostre foto passiamo dunque alla calibrazione del monitor.
Calibrare il monitor è fondamentale per chi vuole ottenere una precisa corrispondenza dei colori tra monitor e stampa.
Vediamo come fare:

– la prima alternativa, che rappresenta la soluzione ideale, soprattutto per chi è del mestiere, è quella di munirsi di spettrofotometro ed eseguire quindi la calibrazione. E’ questa infatti l’unica procedura che garantise la perfetta taratura del monitor;

– se non ci è possibile acquistare o rcalibrazione del monitoreperire strumenti di questo tipo possiamo sempre affidarci a software di calibrazione monitor online gratuiti. Basta fare una semplice ricerca su Google e scegliere il programma più adatto alle nostre esigenze;

– possiamo scegliere di non affidarci ad alcun software ed utilizzare quindi la funzione per la calibrazione presente in Windows. Se utilizzi Windows 10 ti basta cliccare sul tasto della Ricerca, accanto a Start, ed inserire il termine Calibra. Clicca quindi su Calibra il colore dello schermo per iniziare la procedura guidata.

 

 

Regole importanti da ricordare

Ci sono infine poche e semplici regole generiche da seguire che aiutano ad ottenere dei buoni risultati:

  1. controlla che nel cd allegato al tuo monitor sia presente il suo profilo icc specifico e se non è presente cercalo sul sito della casa produttrice.
  2. Installa il profilo icc nel seguente percorso: C >Windows> System32 > spool > drivers > color.
  3. Dal pannello di controllo di Windows vai su Schermo>Impostazioni schermo avanzate e clicca su Gestione colori. Carica quindi il profilo colore del monitor impostandolo come predefinito.
  4. Prima di chiudere il pannello di controllo verifica che il sistema riconosca il tuo monitor e la relativa scheda video.
  5. Regola le impostazioni della tua scheda video su quelle predefinite di fabbrica e controlla che non sia attiva nessuna funzione di ottimizzazione del colore, contrasto o luminosità.
  6. Imposta il tuo monitor tramite il menu sulle impostazioni predefinite di fabbrica e, come per la scheda video, assicurati che non vi siano attivi sistemi che ottimizzino l’immagine o altri settaggi predefiniti.
  7. Se nel menu del monitor sono presenti, imposta il gamma su 2,2, la temperatura del bianco su D65 o 6500°K e regola il livello di luminosità secondo le tue esigenze, ma senza esagerare!

Quando avrai eseguito la calibrazione potrai ordinare gratis la nostra stampa di test e, una volta ricevuta a casa, potrai verificare i colori del monitor ed eventualmente modificarli. Contattaci subito per la richiesta della stampa di test.

Ricorda che le nostre stampe hanno una correzione automatica.
Per maggiori informazioni consulta la sezione dedicata alla disattivazione della correzione automatica.

Cosa ne pensi di questo articolo? Lo ritieni utile o preferiresti che fosse più approfondito?